Eventi

Vivi la città
scopri il suo ritmo

Entra nelle viuzze di Castellana Grotte

Vivi la città, scopri il suo ritmo, il calore degli abitanti, il profumo del territorio con le sue tradizioni.
Feste popolari, eventi mondani, culturali, gastronomici e di puro intrattenimento. Per immergerti in una terra di cui diventare parte, da protagonista.

Le Fanove

I Fanòve sono una celebrazione in onore di Maria SS. Della Vetrana, patrona di Castellana. A precedere la festa è il rito della Diana, una suggestiva questua notturna fra i frantoi cittadini, alla ricerca dell’olio per la lampada della Madonna. Seguono Le Fanove, una celebrazione lunga una notte, quella dell’11 gennaio, che si ripete uguale e diversa ogni volta da 330 anni. Quasi cento enormi cataste monumentali di legna ardono in tutta la città fra il calore dei suoi abitanti e dei suoi ospiti. Un calore salvifico come lo fu quello della notte del 1691 quando la Madonna della Vetrana liberò dalla peste bubbonica la sua popolazione. 

Fuoco e braci. Calore e gusto. Una festa che diventa una sagra, un’occasione per ballare sulle note di canti popolari, gustando le prelibatezze allestite in angoli ristoro lungo tutto il centro cittadino. Un pellegrinaggio profano che riesce ogni anno a consacrare Castellana Grotte come città del fuoco e dei sapori di Puglia.

puglia italy, tradizione fanove a castellana
tradizione pugliese, i riti della settimana santa
puglia italy, i riti della settimana santa

Riti della Settimana Santa

Il tempo della preghiera, l’emozione che ammanta viuzze e piazze, i rintocchi delle campane, la struggente musica della banda cittadina che segue il Cristo Morto. 

La Settimana Santa è vissuta con particolare intensità a Castellana Grotte. La profonda fede degli abitanti e le antichissime tradizioni si fondono nei Riti della Settimana Santa che ogni anno richiamano nel nostro borgo tantissimi fedeli. 

Il Giovedì Santo in tutte le chiese cittadine vengono allestiti suggestivi Altari della Deposizione, sepolcri nel gergo d’uso comune. Dal pomeriggio fino a sera i fedeli percorrono le vie del borgo fermandosi come in una via crucis in preghiera davanti ad ogni Altare.

Il Venerdì Santo la cittadina si ferma al passaggio della Processione dei Misteri. I devoti vestiti di nero sfilano in assoluto e solenne silenzio accompagnati solo dal bagliore dei loro ceri, mentre la banda intona suggestive musiche funebri.

Il Sabato Santo, alle prime ore del mattino, gli occhi e i cuori dei cittadini sono rivolti all’Addolorata che sfila condotta in processione dalla Confraternita di Sant’Onofrio. 

Tre giorni di autentica devozione che emerge riuscendo ad emozionare fin nel profondo.

Festa d'aprile

Fede e tradizioni popolari si riaccendono ogni anno l’ultima domenica di aprile, per una festa che celebra ancora una volta la Patrona Mara SS. Della Vetrana che nel 1691 liberò la cittadina dalla peste. 

La Festa d’Aprile è una sontuosa festa patronale, la prima della stagione calda in Puglia, diventata ormai richiamo per gli amanti delle tradizioni religiose, popolari e di folklore. 

Luminarie sfarzose, spettacoli bandistici, luna park e gran finale di fuochi pirotecnici fanno da quadro e cornice ad una festa incentrata sui riti religiosi. A partire dalla processione del sabato sera: il corteo parte dal Convento e la statua della Madonna della Vetrana entra in città, attraversa il vialone della festa impreziosito da decorazioni e luci colorate e giunge nella Chiesa Matrice di san leone Magno. La grande attesa è però per la processione di gala del giorno seguente quando davanti alla statua della Vergine sfilano tutte le statue presenti nelle chiese della città. Più di venticinque rappresentazioni sacre vengono portate in spalla dai devoti per le vie di Castellana, davanti agli occhi affascinati e curiosi di cittadini e ospiti.

tradizioni pugliesi, festa d'aprile

il ritmo

della città coi suoi colori
viaggio in puglia, l'estate di castellana grotte

L'estate nella città delle grotte

Da giugno a settembre Castellana Grotte si riempie di colori, suoni, profumi ed eventi che animano l’estate. Ogni sera la città si trasforma in un palcoscenico a cielo aperto che negli scorci più suggestivi del paese regala gradevoli occasioni per vivere il paese in allegria e spensieratezza fra sorrisi, spettacoli per gli occhi, emozioni per il cuore ed un bicchiere di buon vino.

Ogni anno il programma estivo della città propone concerti, sagre, rassegne cinematografiche e culturali, eventi religiosi, spettacoli di danza e teatro, animazione per i più piccoli, tornei sportivi e tanto altro. 

In estate Castellana Grotte, capitale italiana del turismo carsico, si fa coinvolgente mostrando tutta la sua grande e festosa capacità di accoglienza.

WDM - World Dance Movement

Castellana è ormai diventata tappa fissa per i danzatori di tutto il mondo, che in estate si danno appuntamento nella nostra cittadina per vivere insieme il “World Dance Movement – The Internazional Workshop”. Uno stage internazionale di danza che registra, da luglio del 2009, uno straordinario successo. 

Nella nostra cittadina si riuniscono i maggiori esponenti della danza moderna e contemporanea, coreografi di fama internazionale che vantano collaborazioni artistiche ai massimi livelli dello show business mondiale. A partire dalla partnership con la Brodway Dance Center di New York. 

Il workshop si articola in tre settimane e alla fine di ognuna gli studenti si esibiscono assieme ai loro insegnanti in performance che catturano ed emozionano. A luglio Castellana Grotte diventa il più grande palcoscenico della danza internazionale, riuscendo a riunire in un unico luogo i danzatori più talentuosi e di successo del mondo accanto alle promesse della danza di domani.

 

tour della puglia, wdm
tour della puglia, wdm puglia
cosa fare in puglia, evento madrelingua

Madrelingua

La manifestazione “Madrelingua” si rinnova ogni anno centrando l’obiettivo di valorizzazione e riscoperta della bellezza della lingua madre della nostra terra, il dialetto castellanese, e di tutte le lingue locali. “Il dialetto è lingua madre perché la impara il bambino ancora in fasce, la conosce l’uomo e la porta con sé per tutta la vita”, con questo spirito la manifestazione ospita interventi culturali, approfondimenti storici e momenti di piacevole intrattenimento.

San Leo Music Fest

Largo San Leone Magno con la sua chiesa matrice risalente al 1200, è lo scenario suggestivo che fa ogni estate da cornice al Festival della musica contemporanea. Il San Leo Music Fest porta nel cuore del borgo antico le espressioni migliori della musica d’autore, stimolando l’incontro del pubblico con artisti nazionali ed internazionali che operano con spessore nel mondo della musica.

cosa visitare in puglia, evento san leo
prodotti tipici della puglia, sagra dell'impanata

Sagra dell'impanata

E’ la festa del gusto della tradizione, con musica, balli e tanto folcklore. La sagra celebra il piatto tipico castellanese: cicorie lesse con purea di fave secche condite con sale, olio extravergine di oliva e buon pane croccante. Una delizia del palato che riviene direttamente dalla tradizione contadina della nostra terra, antica quanto ancora viva sulle tavole dei castellanesi di ogni età. Ogni anno, la festa gastronomica cade a fine settembre, chiudendo così idealmente, con gusto e tanto calore, la lunga maratona degli eventi estivi a Castellana Grotte.

 

Fiera del Caroseno e Sagra del pollo e del coniglio

Il 7 e l’8 settembre di ogni anno Castellana Grotte celebra folklore, satira e bontà gastronomiche. L’occasione è offerta dalla secolare Fiera del Caroseno che si svolge nella mattinata dell’8 settembre. La Sagra del Pollo e del Coniglio promossa dalla Pro Loco è ormai un appuntamento fisso che chiude la stagione estiva in grande stile. 

Il paese, ad ogni angolo, si popola di postazioni gastronomiche per gustare polli e conigli al girarrosto.
I fumi ed il profumo del pollo alla brace richiamano gli amanti della buona forchetta che si radunano in tavolate spartane e calorose. Passeggiando, fra una postazione enogastronomica e l’altra, lo sguardo si sofferma sulle vetrine satiriche allestite nelle macellerie cittadine. La sagra è diventata infatti col tempo l’occasione ghiotta per fare della satira divertente e sagace sugli avvenimenti che hanno interessato la comunità locale nel corso dell’anno.

Una festa genuina, un pasto semplice ma ricco del sapore della tradizione e dei profumi e colori della nostra terra.

tradizione pugliese, la sagra del pollo
eventi puglia, natale nella città delle grotte in puglia

Natate nella città delle grotte

Dall’inizio di dicembre e fino al 12 gennaio Castellana Grotte si veste a festa per il Natale. Luci e addobbi natalizi fanno da sfondo ad un ricco programma di eventi dal vivo, iniziative enogastronomiche, culturali e sportive per divertire ed intrattenere gli ospiti che passeggiano per le vie del centro abitato. Dalla casa di Babbo Natale che affascina i più piccoli agli spettacoli artistici e ai mercatini. Il Natale nella Citta delle Grotte è anche occasione per scoprire passeggiando il patrimonio artistico, monumentale e culturale della cittadina.

E ovviamente gli eventi mondani incontrano e abbracciano quelli religiosi. Uno degli eventi più sentiti dai fedeli è quello della Diana: una suggestiva processione notturna trai frantoi di Castellana che precede i festeggiamenti in onore della Santa Patrona, la Madonna della Vetrana.

Hell in the cave

“Versi danzanti nell’aeree fosco”, recita l’invito dell’unico spettacolo stanziale di Puglia che ha come palcoscenico d’eccezione lo straordinario pantheon naturale della Grave, la prima spettacolare caverna che si incontra scendendo nel complesso turistico delle Grotte di Castellana. La rappresentazione mette in scena, fra stalattiti e stalagmiti colorate, l’Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri, in un ampio programma di date lungo l’intero anno. Nel cuore della Madre Terra, a 60 metri di profondità, i personaggi più noti dell’opera epica prendono vita grazie ad un cast di talentuosi giovani performers. Il pubblico, non più solo spettatore, interagisce con le figure infernali in un susseguirsi di suoni, luci ed emozioni. Fino all’incontro “salvifico” con Beatrice che fluttua nel vuoto in una danza aerea di grande suggestione.  Un modo del tutto nuovo ed affascinante di vivere un testo letterario.

hell in the cave
hell in the cave

il profumo

del territorio con le sue tradizioni